La regione del Simano

SIMANO, 2580 m
Si! Ma No!

Articolo apparso su Vivere la montagna, no. 154, maggio 2017

La riapertura al pubblico della Funivia che da Malvaglia (420 m) conduce a Dagro (1’410 m ca) facilita la salita alla Cima del Simano (2’580 m) il cui nome si presta per diversi giochi di parole. Si! Ma No!
Dalla stazione di arrivo della funivia un percorso segnalato in bianco e rosso conduce fino al Rifugio di Lavill (2’023 m) e all’Alpe Piei (2’246 m) che oggi
si presenta con una cascina aperta con vicino pochi ruderi protetti da una paretina rocciosa.
Lungo questo tratto, da giugno a inizio settembre, … continua a leggere (pdf 500 Kb) 

Valle della Dongia
Motto, Stabbio, Lavill ... e la Dongia

Articolo apparso su Vivere la montagna, no. 154, maggio 2017

C’è una valle senza nome che da Motto (451 m) sale fino a quel roccioso anfiteatro formato da montagne come le cinque dita di una mano gigante attorno al suo palmo: Cima di Piancabella (2’671 m), Cima di Gana Rossa (2’787 m), Cima di Gana Bianca (2’843 m), Cima dei Toroi (2’667 m) e Cima del Simano (2’580 m). E tra i suoi confini il Piano del Simano, l’Alpe Piei (2’246 m), la Vall da Piei, la Val da Cöll, l’Alpe Doisgia (1’833 m), Lavill (2’023 m), Cregua (1’661 m), Primasté (1’424 m), Stabbio (1’162 m), Cascine (1’455 m), Ronco, Düné (1’269 m)… e un torrente, il Dongia! I segni della vita … continua a leggere (pdf 1 Mb)